Governo, Berlusconi contrario all’esecutivo tecnico. E promette: “Tuteleremo le famiglie”

Il premier Silvio Berlusconi

GOVERNO, BERLUSCONI CONTRARIO ALL’ESECUTIVO TECNICO. E PROMETTE: “TUTELEREMO LE FAMIGLIE” – Il premier Silvio Berlusconi ha ribadito, ancora una volta, la propria contrarietà a qualunque ipotesi di governo tecnico. Nonostante la gravissima crisi in cui versa attualmente la maggioranza (e anche la figura dello stesso presidente del Consiglio, coinvolto da scandali piccoli e grandi e da bunga bunga vari), il Cavaliere non si smove. “Un governo con noi fuori, con la Lega fuori -ha infatti dichiarato- sarebbe un governo delle opposizioni, un governo degli sconfitti, privo di legittimità, incapace di produrre stabilità di garantire l’affidabilità internazionale per combattere il terrorismo, incapace di difendere i valori non negoziabili della persona della famiglia e della vita”.
Nel suo intervento alla Direzione del Pdl, Berlusconi ha tenuto a sottolineare  che la “difesa della vita e della famiglia” costituiscono capisaldi dell’attività del Governo. “Al centro di tutto – dice – mettiamo la persona con le sue proiezioni come la famiglia. Difendiamo la vita quale bene primario”. L’agenda bioetica del governo, puntualizza il premier, si basa sulla “tutela della dignità persona, l’accoglienza della vita, il necessario collegamento tra scienza ed etica”.

Tatiana Della Carità