Unione Europea: Liberalizzazione visti per i cittadini di Albania e Bosnia Erzegovina

LIBERAZLIZZAZIONE VISTI CITTADINI DI ALBANIA E BOSNIA ERZEGOVINA –  Per entrare nell’Unione europea non ci sarà più l’obbligo di visto per i cittadini di Albania e Bosnia Erzegovina in possesso di un passaporto biometrico.
Una decisione votata oggi all’unanimità dai ministri dell’interno europei riuniti a Bruxelles per il Consiglio affari interni.
Le nuove misure entreranno in vigore a metà dicembre, in quanto il Parlamento europeo aveva già dato il via libera lo scorso 7 ottobre.
Rispetto agli altri stati balcanici che già godono della liberalizzazione dei visti (Serbia, Montenegro e Macedonia), la Commissione europea metterà in atto un monitoraggio per evitare flussi elevati di persone e le richieste d’asilo non giustificate.
“Nel quadro di precedenti liberalizzazioni dei visti con i paesi dei Balcani occidentali, abbiamo notato un flusso in aumento di domande di asilo infondate, che ha preoccupato gli stati membri – ha affermato la commissaria Ue agli affari interni Cecilia Malmostroem. Questo a spinto a stabilire un processo di monitoraggio che mira alla prevenzione del cattivo uso e dell’abuso delle procedure di asilo”. Per questo conlude la commissaria: “è della più grande importanza che Albania e Bosnia Erzegovina continuino ad intensificare le loro campagne di informazione nei confronti dei cittadini”.