Le Pagelle di Roma-Fiorentina 10 novembre 2010

PAGELLE ROMA-FIORENTINA –

ROMA

J. Sergio 6 – Incolpevole sul primo gol, ancora meno può sulla rete di D’Agostino. Autore di papera salvata da Burdisso.
Cicinho 6 – Blocca bene Vargas esattamente come richiesto da Ranieri. Dal 37′ st Rosi – sv
Mexes 6.5 – Non sbaglia nulla e interviente in maniera prodigiosa su Mutu al ’13.
N. Burdisso 6.5 – Un suo miracolo protegge la porta nel primo tempo. Poi lavoro di amministrazione.
Riise 6 – Spinge e copre senza farsi trovare mai impreparato: è tornato ‘Il Roscio’ amato dalla curva.
Greco 6- Gioca a due tocchi come gli ha chiesto Ranieri. Solita maturità.
Burdisso 6.5 – Fa un miracolo su una mezza papera di Julio Sergio che vale più di un gol.
De Rossi 6.5 – E’ in crescita insieme a tutta la Roma. Ispira Borriello in più di un’occasione.
Simplicio 6.5 –  Trova il gol dopo una serie di rimpalli a fine primo tempo. Ha il sapore della rete sfiorata nel derby dove il brasiliano ha colpito un palo.
quando avrebbe fatto un gol alla Van Basten.
Menez 7- Grande talento e qualità. Crea scompigli tra gli avversari: Donadel e Santana per fermarlo rimediano un giallo. Firma l’assist per il raddoppio di Borriello.
l’assist per il raddoppio di Borriello. Dal 18′ Perrotta – Si muove bene, inserisce e segna la terza rete per l’esplosione della festa giallorossa.
Esce tra gli applausi del pubblico.
Totti – Sfiora il palo al ’29. Ranieri si aspettava qualcosa di più.
Borriello 7 – Figura nel tabellino dei marcatori ancora una volta. Deve mettere solo in rete un preciso assist di Menez ad inizio ripresa. Manca però a volte di cinismo ed è lo stesso giocatore a definirsi ‘sprecone’.

Allenatore Ranieri 7 – Sembra essere svanita la confusione e le idee sono ora molto chiare: turnover in attacco e spazio anche alla fantasia di Menez. Buona l’intuizione poi di confermare ancora una volta il giovane di casa Greco.

FIORENTINA

Boruc 6 – Bravissimo in almeno tre occasioni, ma poco può sulle due reti giallorosse.
De Silvestri 5 – Non riesce ad arginare Riise che affonda quando vuole.
Gamberini 4.5 – Partita da dimenticare. Troppo spesso ‘osserva’: distratto in occasione del gol di Borriello.
Natali 4.5 – E’ una serata no per tutta la difesa viola. Si perde Borriello, Menez e viene doppiato da Perrotta.
Pasqual 4 – Totalmente fermo quando Menez ispira Borriello per la rete dell’attaccante giallorosso.
Donadel 5 – Sembra stanco e si pede sempre Menez in velocità. Dal 28’st D’Agostino –  6.5 Gran gol telecomandato su punizione per un ex che ha sempre avuto il dente avvelenato.
Santana 5.5 – Parte molto bene ma cala nella ripresa. Dal 36’st st Bolatti sv
Marchionni 5 – Non c’è e corre a vuoto.
Mutu 5 – E’ troppo tempo che non gioca e si avverte. Non riesce a sfruttare l’ottimo tacco di Vargas, ma con lui in attacco la Fiorentina dà la sensazione di essere più pericolosa.
Vargas 6 – Il suo rientro è preziossimo, ma ancora non è nella forma migliore. Dal 20’st Ljajic sv
Gilardino 6.5 – Firma il gol che accorcia le marcature e prova a regalare in tutti i modi un punto alla sua squadra. Anche oggi torna con il cartellino timbrato.

Allenatore Mihajlovic 5 – I due sorrisi, il ritorno di Mutu e Vargas, non bastano ad oscurare la pessima classifica e il terrore di un prossimo esonero.

ARBITRO: Bergonzi di Genova 6 – Gestisce bene la gara e la distribuzione dei cartellini.

Fonte: Calciomercato.it