Nek lancia il nuovo album “E da qui – Greatest Hits”

NEK LANCIA IL NUOVO ALBUM “E DA QUI – GREATEST HITS” – “Ricomincio dalle cose essenziali, i piccoli piaceri della vita e da me stesso”. A quasi 38 anni (li compie il 6 gennaio) Nek traccia il bilancio della sua ventennale carriera con “E da qui – Greatest Hits 1992 -2010“. Il cantante è un vulcano: “Il prossimo disco sarà suonato solo da me, ho già 31 brani inediti, voglio sfondare all’estero”, dice a Tgcom. Neo papà e marito fedele non poserebbe nudo come ha fatto Antonacci: “Lui ha un bel fisico”.

Il singolo “E da qui” è un inno alle cose semplici della vita, è cambiato qualcosa nella tua vita?
E’ la conclusione di una tappa del mio percorso, una piena consapevolezza di ciò che mi circonda e di quello che è il mio sentire. Ho riscoperto il rapporto umano, lo scambio e la condivisione. Tutte cose che oggi si sono perse e spesso diamo – sbagliando – per scontato che ci sono ancora.

Cosa è successo?
Credo che il consumismo ma soprattutto l’arrivismo siano pericolosi. Si vuole tutto e subito e si pensa che la verità personale sia assoluta e la più giusta per tutti.

Nel 1997 con “Laura non c’è” la tua carriera era al suo apice. Quanto sei cambiato da allora?
Ero molto concentrato sul lavoro e volevo cercare di capire la mia musica quale direzione poteva prendere per espandersi il più possibile. E devo dire che ce l’ho fatta, buoni risultati li ho ottenuti pure in Europa. Ma rispetto ad allora faccio le cose con molto meno affanno.

Se Morandi ti chiamasse a Sanremo?
Come superospite…

No, i superospiti italiani non ci saranno più perché si celebreranno i 150 anni dell’Unità d’Italia…
Ah, beh in quel caso non credo di andare. Ho già fatto Sanremo Giovani e ho partecipato tra i Big. Amen, non c’è problema continuerò a farne a meno.

C’è un brano dedicato a tua figlia Beatrice Maria, avuta lo scorso 12 settembre dalla moglie Patrizia, dal titolo “E’ con te”. Hai paura per il nuovo ruolo di padre?
Quella c’è sempre ma sono ottimista di natura. A mia figlia insegnerò tante cose ma lei sarà anche libera di fare i suoi errori, l’importante però è che sappia come rialzarsi in piedi.

A quando il nuovo album?
Ci stiamo lavorando, ci sono già 31 brani scritti. Nel prossimo disco suonerò tutti gli strumenti da solo. Suoni essenziali, rock ma anche con venature jazz. E poi voglio girare più possibile all’estero per farmi conoscere meglio. Infatti sono indeciso se presentarmi con il mio nome Nek, che qualcuno ancora si ricorderà, o addirittura propormi come Filippo Neviani.

Antonacci ha posato nudo per i suoi 47 anni, tu lo faresti?
No, Biagio è Biagio. Ho altre idee per la testa e poi lui ha un fisico perfetto…

Come vanno le cose con le tue fan?
Sono molto più accanite di prima e si propongono (ride, ndr) ma sono anche la mia famiglia e senza di loro non avrei avuto successo. Ma sono un padre e un compagno felice!

Fonte:tgcom