Uccisi sette cavalli nella notte all’ippodromo Pinna di Nuoro

UCCISI SETTE CAVALLI – Denunciata questa mattina l’uccisione di sette cavalli nelle scuderie dell’ippodromo Pinna di via Rockfeller; a farla l’imprenditore edile di Gavo, Salvatore Pili.
La scoperta è stata fatta dall’operaio che, come ogni mattina, accudisce gli animali. I malviventi hanno forzato il lucchetto dei box e hanno ucciso i cavalli, probabilmente con una pistola del tipo in uso nei macelli. Ogni cavallo presenta un grosso foro sulla testa. Nella stessa fila di box è stato rinvenuto un altro cavallo ucciso con le stesse modalità, probabilmente per errore, proprietà di Francesco Cottu, 46 anni, commerciante di Ollolai (Nuoro).
Sono intervenuti sul posto i carabinieri della compagnia di Sassari e quelli della Sezione Investigazioni Scientifiche del Reparto Operativo Provinciale, il sostituto procuratore Gaetano Porcheddu e il veterinario dell’Asl. E’ stata disposta l’autopsia sugli animali. Si pensa ad una vendetta mossa dalla gelosia.