Alfano a pranzo da Berlusconi: in primo piano la riforma della Giustizia

BERLUSCONI PREOCCUPATO PER IL DOSSIER GIUSTZIA – In attesa della verifica parlamentare, prevista il 14 dicembre, nel giorno in cui la Consulta dovrà decidere sul legittimo impedimento, il premier Silvio Berlusconi non molla e continua a dimostrarsi preoccupato dalla riforma della giustizia.
Infatti, in caso di bocciatura del Governo, il premier non avrebbe più scudi.
Il Cavaliere ha dunque convocato a palazzo Grazioli il ministro della Giustizia, Angelino Alfano, in un incontro a cui prendono parte anche il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta, e il deputato del Pdl e legale del presidente del Consiglio, Niccolò Ghedini, visto arrivare poco prima in via del Plebiscito.