Sabrina Misseri, indagata nell’omicidio di Sarah Scazzi, potrà presenziare all’udienza del padre Michele ma non intervenire

SABRINA NIENTE INTERVENTI UDIENZA – “Ci rimettiamo al giudice che è il ‘dominus’ della gestione dell’incidente probatorio e rappresenta la volontà sovrana. Nessuno di noi ha interesse che l’udienza non sia condotta con serenità e correttezza”.
A dirlo uno degli avvocati di Sabrina Misseri, Francesca Conte, circa l’incidente probatorio con interrogatorio di Michele Misseri previsto domani in carcere davanti al gip del Tribunale di Taranto, Martino Rosati. L’avvocato Conte risponde così a una domanda circa le cautele richieste dalla difesa di Michele per evitare che la presenza in aula di Sabrina possa condizionare la deposizione del padre che la accusa di essere l’unica colpevole dell’assassinio di Sarah Scazzi, avvenuto il 26 agosto ad Avetrana. La giovane, anche lei detenuta, potrà presenziare ma non potrà intervenire durante l’interrogatorio.

Luca Bagaglini