Lettera con minacce di morte a Bocchino, solidarietà dai colleghi

Italo Bocchino

BOCCHINO MINACCIATO DI MORTE – Una lettera contenente minacce di morte contro il presidente dei deputati Fli Italo Bocchino è giunta ieri al gruppo alla Camera. Si tratta di un nuovo messaggio minatorio dopo quello di meno di un mese fa. Nella lettera, spedita da Fiumicino, si parla di “caccia grossa” contro l’esponente finiano, che viene minacciato di “estirpazione”. Per il presidente dei senatori di Futuro e libertà, Pasquale Viespoli, “l’ennesimo episodio di intimidazione rivolto al capogruppo di Fli alla Camera non deve essere sottovalutato. Sempre più spesso il mondo politico è oggetto di minacce e questo non può che destare preoccupazione. A Bocchino va tutta la solidarietà, mia personale e del gruppo di Futuro e libertà per l’Italia al Senato, nella speranza – dice Viespoli – che sia fatta presto piena luce su questi gravissimi tentativi di rendere il clima politico ancor più incandescente”.
”Piena e convinta solidarietà” a Bocchino ”per il nuovo e grave atto di intimidazione” ha espresso Vannino Chiti, vice presidente del Senato e commissario del Pd Lazio. ”Questi continui tentativi di avvelenare il clima politico sono segnali che allarmano e preoccupano – afferma Chiti – Occorre un impegno forte e serio, di tutte le parti, per far sì che il necessario confronto si svolga in un’atmosfera di reciproco rispetto”.

Fonte: Adnkronos