Zanichelli è la più grande banca dati linguistica del mondo

DIZIONNARIO ONLINE ZANICHELLI – Niente più volumi ingombranti: l’era del dizionario in rete mette al bando l’antica usanza di sfogliare “pagine e pagine” di definizioni, alla scoperta dell’universo delle parole e dei suoi significati. Nessuna perdita del bagaglio culturale ma una rivoluzione in atto con un unico sito internet che raccoglie oltre 3.700.000 voci e accezioni, 245mila pronunce sonore, 138 milioni di parole indicizzate, oltre 1.000 classici della letteratura e 24 mila film.
Con questi numeri il servizio dei Dizionari online della Zanichelli (dizionari.zanichelli.it) si afferma come la banca dati linguistica più grande del mondo
Il tutto tramite un abbonamento annuale a partire da 5 euro: lo Zingarelli 2011 della lingua italiana, Ragazzini 2011 d’inglese, i classici della Biblioteca Italiana Zanichelli o i dizionari tecnici-scientifici-economici. 
18 opere monumentali disponibili in versione web tramite un servizio già in uso presso istituzioni pubbliche nazionali e internazionali: Camera dei Deputati, Biblioteca del Senato della Repubblica, Biblioteca della Corte di Giustizia dell’Unione Europea ma anche importanti università italiane e straniere e traduttori. 
“Non parliamo di versioni ridotte dei dizionari ma dell’intero contenuto dei volumi cartacei, sempre aggiornati e consultabili attraverso un sofisticato software. Il programma consente la ricerca attraverso numerosi campi: per lemma, a tutto testo, per autore e altri ancora. Un sistema uniforme di dati di immediato e semplice accesso e facile utilizzo”, spiega un comunicato della casa editrice Zanichelli.
Un progetto work in progress perché ogni settimana si aggiungeranno opere: “Settimanalmente aggiungiamo nuove risorse linguistiche in base ai desiderata dei nostri utenti”, afferma Enrico Lanfranchi, responsabile della redazione lessicografica di Zanichelli.
“Anche le funzionalità saranno oggetto di costante revisione e potenziamento – specifica Lanfranchi – a breve rilasceremo una nuova versione che conterrà la possibilità di salvare i preferiti e soprattutto le annotazioni, strumento indispensabile per chi traduce”.