Repubblica: Allarme terrorismo in Germania, Reichstag chiuso ai turisti

ALLARME TERRORISMO IN GERMANIA – Il Reichstag con la sua grande cupola vetrata, mèta prediletta dei turisti di tutto il mondo, è chiuso al pubblico, transennato, e presidiato all´esterno da decine di agenti con giubbotto antiproiettile e mitra in pugno.

Nei luoghi più affollati di Berlino, da Potsdamer Platz alla Porta di Brandeburgo, le pattuglie a piedi e in auto di agenti speciali si mischiano visibili alla folla. Nel metrò, avvisi con gli altoparlanti e sui pannelli luminosi chiedono di segnalare qualsiasi bagaglio abbandonato o altri oggetti o persone sospette.

A Jena, tranquilla città turingiana, una scuola è stata evacuata per un falso allarme bomba. A un mese da Natale, la Germania vive blindata: l´allarme terrorismo è entrato nel quotidiano.

La chiusura del Reichstag, lo storico edificio che ospita il Parlamento, è stata annunciata a sorpresa ieri mattina. Sabato scorso, il settimanale Der Spiegel aveva annunciato che il terrorismo integralista vi preparava un assalto armato per fare una strage. Secondo il governo, il pericolo di attacchi terroristici di Al Qaeda o di organizzazioni a lei legate è più alto che mai.

[…]

L´allarme antiterrorismo è preso estremamente sul serio. Le forze di sicurezza presidiano le fermate della metropolitana sotterranea, della S-Bahn (metropolitana sopraelevata veloce), le stazioni ferroviarie, gli aeroporti, le grandi piazze. Almeno mille persone, sospettate di fiancheggiamento, sono state poste sotto stretta sorveglianza: 130 di loro sono ritenute altamente pericolose e capaci di atti di violenza gravi. I servizi segreti, allarmati da soffiate di informatori e da messaggi dell´intelligence di paesi alleati, parlano di un “gruppo di fuoco” di almeno sei terroristi pronto a entrare in azione per un attentato in grande stile. Due di questi terroristi sarebbero già in Germania. […]

Repubblica