Nuova Zelanda, tre ragazzi salvati dopo 50 giorni alla deriva

NUOVA ZELANDA: SALVATI RAGAZZI DOPO 50 GIORNI ALLA DERIVA – Lieto fine per i tre ragazzi scomparsi il 5 ottobre scorso dall’isola neozelandese di Tokelau. Dopo aver trascorso 50 giorni alla deriva su una barchetta nell’Oceano Pacifico, i giovani sono stati salvati da un peschereccio che li ha avvistati a nordest delle Fiji. “Erano gravemente scottati dal sole -riferisce Tai Friedricsen, primo ufficiale dell’imbarcazione che li ha recuperati- ma in realtà hanno avuto bisogno di semplice pronto soccorso, cioé della crema per alleviare le bruciature”.
I tre hanno raccontato che l’unico loro pasto è stato un gabbiano che erano riusciti a catturare, che hanno mangiato crudo.
I protagonisti della vicenda, che ricorda una puntata di ‘Lost’, erano stati dati per morti: dopo numerose quanto vane ricerche dell’aeronautica della Nuova Zelanda si presumeva infatti che fossero annegati e per loro era stata anche celebrata una cerimonia funebre.

Tatiana Della Carità