Servizio del Tg1 su protesta studenti: IDV annunicia le vie legali. La redazione si scusa: errore tecnico (guarda video)

SERVIZIO DEL TG1 SU PROTESTA STUDENTI – Il Tg1 di Augusto Minzolini nell’edizione delle 20 del 24 novembre 2010, in un servizio sulle proteste degli studenti universitari a Roma, con l’assedio al Senato, ha mandato in onda immagini che si riferivano in realtà alle proteste degli aquilani nella Capitale lo scorso luglio.

Indignata la reazione degli esponenti dell’Italia dei Valori: «Il direttore del Tg1 ha usato la sofferenza dei cittadini abruzzesi per scopi politici. È un autentico depistaggio mediatico», hanno scritto in una nota congiunta il portavoce dell’Italia dei Valori, Leoluca Orlando, e il senatore Idv Elio Lannutti. Affermano i due politici: «Minzolini, utilizzando ieri sera nel Tg delle 20 le immagini della protesta dei terremotati del 7 luglio, ha preso in giro i telespettatori italiani, ha offeso tutti i cittadini dell’Abruzzo, già duramente colpiti dal sisma, e ha cercato di sporcare la legittima protesta di tanti ricercatori e studenti italiani».

Secondo Orlando e Lannutti «vista la chiara manipolazione delle notizie e dato che sono state inserite nel servizio di ieri immagini che non avevano alcun rilievo con la notizia e riguardavano la disgrazia de L’Aquila valuteremo se ci siano elementi per adire a vie legali contro il direttore del Tg1. Cosa deve fare ancora Minzolini per essere rimosso da Masi?» hanno detto.

Pronta al risposta in una nota della segreteria di redazione Tg1: «Ieri sera nell’edizione delle 20, all’interno del servizio sulla manifestazione degli studenti a Roma, a partire dall’assalto in mattinata al Senato, è stata mandata in onda erroneamente una sequenza di immagini della durata di alcuni secondi, relativa ad una precedente manifestazione di giovani aquilani nella capitale».
Prosegue la nota: «Nello scusarci con gli interessati e con i telespettatori, mettiamo in evidenza, tuttavia, che si è trattato di un errore tecnico e non certo di una scelta editoriale, anche perché le immagini che precedevano e seguivano la sequenza contestata erano di per sé assai eloquenti».

Il video del servizio “incriminato” del Tg1 mandato in onda mercoledì 24 novembre nell’edizione delle 20 (da VirosTV)

Valeria Bellagamba