Violenza sessuale davanti ai figli: a Milano arrestato un pregiudicato

VIOLENZA SESSUALE DAVANTI AI FIGLI – L’ha minacciata con una pistola alla tempia e l’ha percossa violentemente davanti ai suoi tre figli che, terrorizzati, hanno cominciato a piangere richiamando l’attenzione dei vicini, che hanno chiamato i carabinieri. Per questo, con l’accusa di percosse, minaccia e tentata violenza sessuale, è stato arrestato ieri S.B., pregiudicato di 59 anni e proprietario dell’appartamento che la donna, A.P., 35 anni, di Castano Primo (Milano), affittava.

 L’aggressione, per costringerla ad avere un rapporto sessuale con lui, è avvenuta ieri sera, quando la donna è stata sorpresa dal proprietario di casa mentre parlava con un uomo, presenti i tre bambini, che si sono messi a strillare. A quel punto l’uomo è scappato con la sua auto. Subito sono stati allertati i carabinieri della Stazione di Castano Primo, che, arrivati sul posto hanno trovato la donna in evidente stato di shock e con vistosi ematomi al volto. I militari si sono messi alla ricerca del pregiudicato, trovato, dopo circa un’ora, in piazza Ardizzone, a Castano Primo. Immediata la perquisizione domiciliare e personale, che ha permesso di trovare due caricatori, proiettili e una pistola giocattolo, il tutto nascosto vicino alla cuccia del suo cane.

 S.B. è stato arrestato e condotto al carcere di San Vittore di Milano.

Fonte: Ansa