Repubblica: Corea del Nord pronta alla guerra contro Corea del Sud: “Abbiamo migliaia di centrifughe per arricchire l’uranio”

COREA DEL NORD CONTRO COREA DEL SUD – Le rivelazioni di WikiLeaks non sembrano aver intaccato la determinazione di Pyongyang nello sfidare il mondo. Nonostante alcuni documenti del sito di Assange lascino intendere che la Cina non è più l´alleato di ferro della Corea del Nord, ieri il regime di Kim Yong-Il ha fatto un annuncio shock, dichiarando di possedere migliaia di centrifughe per l´arricchimento dell´uranio. Pyongyang afferma di essere in grado di costruire ordigni atomici, grazie a un impianto nell´area del sito di Yongbyon.

Intanto però Pyongyang sembra saggiare la tenuta del suo legame con Pechino: ieri due alti funzionari del regime sono volati a Pechino, per parlare della crisi con la Corea del Sud. L´incontro avviene dopo la pubblicazione fatta da WikiLeaks di una conversazione dello scorso febbraio fra l´allora vice ministro degli Esteri sudcoreano Chun e l´ambasciatrice americana Kathleen Stephens. Chun, poi diventato consigliere per la sicurezza nazionale presso il presidente sudcoreano, racconta che due alti funzionari cinesi, a margine dei colloqui a sei, hanno discusso di un possibile crollo della Corea del Nord. In questa eventualità, la Cina accetterebbe una Corea riunificata controllata da Seul e ancorata agli Stati Uniti, a patto che questa realtà non sia ostile alla Cina. Pechino, è certo, non apprezzerebbe una presenza militare americana a nord della linea di demilitarizzazione che ora divide la penisola coreana, ma sarebbe molto interessata alle opportunità economiche e commerciali di una riunificazione.

Repubblica