Lamezia Terme, resta in carcere il ragazzo marocchino che ha investito i sette ciclisti

LAMEZIA TERME, RESTA IN CARCERE L’INVESTITORE DEI CICLISTI – A Chatif El Ketani, il 21enne marocchino che ha investito e ucciso sette ciclisti a Lamezia Terme, sono stati negati gli arresti domiciliari. Il giudice per le indagini preliminari ha deciso che il ragazzo deve restare in carcere: per lui l’accusa è di omicidio colposo plurimo con previsione dell’evento. Il giovane, che dopo l’incidente è risultato positivo ai test sull’uso di cannabis, ha dichiarato di non avere assunto droghe la mattina dell’incidente: ha ammesso invece di avere fumato uno spinello due giorni prima, ma ha precisato di non essere un consumatore abituale di sostanze stupefacenti. Secondo la sua versione dei fatti, avrebbe perso il controllo dell’auto a causa di un altro mezzo che gli avrebbe tagliato la strada.

 Tatiana Della Carità