DONI ALLA ROMA –

Al rientro dopo la vittoria contro il Milan, appena varcata la soglia degli arrivi, Doni si è sentito gridare:”Daje Doni Daje” è come la completa riabilitazione. Queste le parole del portiere brasiliano:“Quando ho visto i compagni venirmi incontro per abbracciarmi, un po´ mi sono commosso”

Doni, si è ripreso la Roma? “Dopo tanto tempo ho avuto un´occasione e credo d´averla sfruttata bene, dimostrando di essere all´altezza anche di questa Roma”.
Come si sente? “Felice, soddisfatto, ma stravolto. Perché non è stato facile rientrare a San Siro, contro il Milan, in quelle condizioni climatiche, e dopo tanta inattività”.
Ci spiega come è riuscito a ipnotizzare Ibrahimovic?
“Ho fatto ciò che in quelle circostanze si richiede ad ogni portiere: restare in piedi. Niente di più. Le parole di Daniele De Rossi sono parole bellissime, mi riempiono d´orgoglio, lo ringrazio”.

E ora Doni torna titolare? “Piano fosse per me, ma non sono io che devo rispondere a questa domanda, sono altri che devono decidere. Io mi sono fatto trovare pronto e, almeno per una sera, posso dire di essermi ripreso la Roma. La mia Roma”.

Fonte: VoceGiallorossa, Gazzetta dello sport