CORTE UE SANZIONA ITALIA RITARDO PAGAMENTO INDENNIZZI PER LENTEZZA PROCESSI – La Corte Europea per i Diritti Umani sanziona l’Italia per il ritardo nel pagamento degli indennizzi a risarcimento della lentezza con cui procedono i processi.
La sentenza ha preso in considerazione 475 casi in cui i ricorrenti sulla base della legge Pinto dovevano ricevere tra il 2003 ed il 2007 indennizzi del valore tra i 200 e i 13.749,99 Euro. Nel 65% dei casi, ci sono stato almeno 19 mesi di ritardo, fino a un ritardo di quattro anni e oppure casi in cui non sono stati ancora risarciti. Come riportano le agenzie stampa, la Corte ha evidenziato un problema generalizzato nel nostro paese tanto che al 7 dicembre 2010 erano state presentate alla Corte 300 denunce riguardanti ritardi nel pagamento di indennizzi nel quadro della Legge Pinto.