LADRI D’AUTO – Intercettati sul Grande Raccordo Anulare di Roma mentre viaggiavano a bordo di un’auto rubata sono stati fermati e arrestati dai Carabinieri, dopo un pericoloso inseguimento. Si tratta di 3 cittadini moldavi di età compresa tra i 19 ed i 22 anni, tutti incensurati, accusati di violenza e resistenza a pubblico ufficiale in concorso. È stato poi denunciato un quarto giovane, connazionale di 17 anni, che era in loro compagnia. È accaduto ieri mattina, quando i militari del Nucleo Radiomobile, notando lo strano comportamento dei paggeri di un’auto, hanno deciso di procedere per un controllo. Intimato l’alt al conducente, quest’ultimo ha proseguito ad una velocità molto elevata. Ne è scaturito un concitato inseguimento durante il quale l’uomo ha compiuto manovre pericolose e tentato più volte di mandare fuori strada i Carabinieri.

Nel frattempo i militari avevano dato l’allarme alla Centrale Operativa che ha inviato sul posto altre autoradio di rinforzo e ha constatato che l’auto inseguita era provento di un furto messo a segno due giorni prima. Arrivati all’altezza dell’uscita Appia, i fuggitivi sono stati bloccati, e nonostante la resistenza opposta all’arresto, sono stati arrestati. Nell’auto sono stati rinvenuti anche vari strumenti di carpenteria e da scasso, motivo per cui nei loro confronti è scattata anche la denuncia a piede libero per ricettazione. Gli arrestati sono stati trattenuti in caserma a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mentre il 17enne è stato affidato ad una Casa Famiglia così come disposto dal Tribunale per Minorenni di Roma.