Attentato contro sede Lega Nord: due ordigni esplosivi in provincia di Varese

ATTENTATO CONTRO SEDE LEGA NORD – Un’esplosione nella notte ha provocato danni alla sede della Lega Nord a Gemonio, in provincia di Varese, paese dove risiede Umberto Bossi, leader del Carroccio. Stando alla stampa locale, sarebbero esplosi “due ordigni”, provocando danni al portone e mandando in frantumi i vetri delle finestre. Per il momento non si hanno ulteriori dettagli, ma l’episodio mostra ancora una volta il clima di tensione politica presente nel nostro Paese.

A Gemonio c’era stato già un attentato nel febbraio del 2007 e poi un altro il 4 gennaio del 2009. In questa occasione comparve su un muro di via Verbano, a pochi metri dalla casa di Umberto Bossi, la scritta: «A morte Bossi+secessionisti».

Luigi Ciamburro