ULTIMO DISCORSO DI LULA DA PRESIDENTE DEL BRASILE – Pronunciando il suo ultimo discorso da presidente del Brasile, nella piazza principale del paese natale, Luiz Inacio Lula da Silva si è commosso davanti ad un’enorme folla locale che lo ha sempre sostenuto nell’arco del suo percorso politico definendolo “il presidente più amato della terra brasiliana”.
Il presidente brasiliano, come riportano le agenzie stampa, si sarebbe commosso ricordando il proprio percorso politico che lo ha portato da bambino povero di un piccolo villaggio rurale fino alla presidenza.
Tra gli anedotti anche le sconfitte del 1989, 1994 e del 1998, prima della vittoria del 2002: “Ho perso perchè una parte del popolo non si fidava di me. Mi ricordo – ha detto – che nel 1989 che una signora di un quartiere povero di Recife uscì dalla sua casetta e mi disse ‘non voterò per te perchè vuoi togliermi tutto quello che ho. Tornai a casa e dissi a Marisa che mi sentivo angosciato perchè al gente che volevo aiutare aveva paura di me”. Infine, Lula ha raccontato come la moglie lo incoraggiò ad andare avanti: “Continua a provare perché un giorno avrai successo”.
Il presidente lascierà il suo incarico il 1° gennaio del 2011.