Strage in Arizona, sceriffo di Tucson: “Il tasso di fanatismo ha passato il segno in questo Paese”

STRAGE ARIZONA: SCERIFFO TUCSON, DA POLITICA TONI AL VETRIOLO – La strage di ieri in Arizona è conseguenza del clima in cui si svolge il dibattito politico in America. Ne è convinto lo sceriffo della Pima County di Tucson, Clarence Dupnik: «Le parole al vetriolo usate da alcuni su come abbattere il governo hanno effetto sulle persone prive di equilibrio – ha detto -. Il tasso di rabbia, di odio e di fanatismo ha passato il segno in questo Paese. E temo che l’Arizona sia diventata una sorta di capitale in tal senso. Siamo diventanti La Mecca del pregiudizio e del fanatismo».

Fonte: Ansa