Napoli-Juventus pagelle 9 gennaio 2011

NAPOLI-JUVENTUS PAGELLE –

I VOTI –
NAPOLI :
De Sanctis 7:
Preciso e presente, anche se sul goal di Toni si innamora del prato. Non si capisce perchè non sia il portiere della nazionale.
Grava 6.5: Dinamismo e grinta per il suo reparto. Un miracolo di Mazzarri
P.Cannavaro 6.5: Leader difensivo, partita impressionante per quantità e qualità
Campagnaro 6: Messo da Mazzarri in copertura su Krasic, spesso si fa saltare.
Pazienza 6.5: Ordinato a centrocampo, il ragionatore di questo centrocampo.
Gargano 7: Quanta grinta per questo giocatore, che fa del dinamismo la sua arma migliore.
Dossena 6: Un assist e tanta corsa, piacerebbe vederlo qualche volta più preciso
(Aronica) sv
Maggio 7: Dinamismo e grinta, uno dei migliori.
Hamsik 6.5: Nella festa Napoli è forse il vero escluso, una partita per lui normale
(Yebda) sv
Gargano 7: Il migliore, dopo Cavani, dei suoi. A centrocampo le prende tutte.
Lavezzi 6.5: Corsa e tecnica, poca concretezza
Cavani 9: Il migliore, una tripletta che uccide la Juventus
(Sosa)  sv

All. Mazzarri 7: Gli mancava la vittoria con una grande, c’è riuscito. Ha fatto un girone d’andata da Scudetto.

JUVENTUS –
Storari 5:
Finora non aveva fatto rimpiangere Buffon, poi da quando Gigi è pronto a Marco è venuta paura. Sette goal subiti in tre giorni, e con qualche colpa. Vedere il terzo goal per credere.
Grygera 4: Sorensen è il rimpianto di questa serata. Il ceko non la vede.
Bonucci 4: Svagato e poco attento, un vero e proprio disastro.
Chiellini 5: Rimedia agli errori del collega, ma non è onnipotente.
Traorè 5: Cinque infortuni in quattro mesi iniziano a essere un pò troppi
(Grosso) 4: Un disastro vero e proprio. Davanti fa ridere, dietro non c’è
Krasic 6: Uno dei meno peggio, prova col dinamismo a mettere la freccia.
Aquilani 6: Prova a dare le geometrie a una squadra disastrata, ci prova ma non ci riesce
Marchisio 5.5: Il Principino non ce n’ha più, fiato corto e poco polso
Pepe 6: Quanto cuore Simone, ci prova in tutti i modi.
(Motta) sv
Amauri 4: Un vero paracarro, non esiste giocare così con la maglia bianconera.
(Del Piero) 6: Il capitano ci prova senza riuscirci, ma quanto cuore.
Toni 6: Se Morganti non gli annulla il goal, valido, lui si scatena. Luca fa il suo, tiene alta la squadra e le prende tutte di testa.

All. Del Neri 4: Dopo l’exploit si rende ridicolo, presentando in campo una squadra di pagliacci. I tifosi sono inorriditi, e meditano vendetta. Dal 2006 il disastro continua a volere con se la Juventus.

Arbitro Morganti 4: Annulla un goal a Toni, valido, che cambia la partita. Decisioni poco concrete, e senza pugno di ferro. Nel primo tempo non ne fischia uno ai bianconeri, e nel computo generale gli nega due rigori. Un disastro, ma ci siamo abituati.


Matteo Fantozzi