Brasile: dopo l’alluvione scatta l’allarme epidemie

BRASILE: SCATTA ALLARME EPIDEMIE – E’ aumentato ulteriormente, durante la notte, il bilancio – ancora provvisorio – delle vittime delle alluvioni verificatesi in Brasile in seguito alle piogge torrenziali che si sono abbattute sulla regione di Rio de Janeiro: i morti sono 555, ma si tratta di una cifra che probabilmente è destinata a crescere, poiché i soccorritori stanno raggiungendo località colpite dalla catastrofe e rimaste fino a questo momento isolate.
La pioggia che continua a cadere sulle zone alluvionate rende difficile l’uso degli elicotteri e le prime unità dell’Esercito mobilitato dalla presidente Dilma Rousseff stanno cercando di raggiungere con i cingolati la remota valle del Cuiabà, rimasta isolata dall’inizio dell’ondata di maltempo. 
E alla tragedia si aggiunge ora un altro pericolo: quello delle epidemie, favorite dalla putrefazione dei corpi ancora non tumulati e da mancanza di acqua potabile. Si tratta infatti di condizioni ideali per la proliferazione delle zanzare portatrici della febbre ”dengue”.

Tatiana Della Carità