Al funerale di Diana il Palazzo Reale temeva il linciaggio del principe Carlo

FUNERALE DIANA LINCIAGGIO CARLO – I principi William e Harry furono obbligati a seguire il feretro della madre Diana perchè il Palazzo Reale temeva che il principe Carlo sarebbe stato linciato dalla folla durante le esequie della ‘principessa del popolo’: è uno dei retroscena emersi da ‘Power and The People’, i diari del direttore della comunicazione dell’ex primo ministro Tony Blair Alastair Campbell, anticipati oggi sui media britannici. I giovani principi si trovavano a Balmoral dalla nonna Elisabetta quando la portavoce del principe Carlo, Sandy Henney, li raggiunse per convincere William che la madre lo avrebbe voluto al seguito della bara. “Non era tutta la verità. La verità era che si voleva evitare il rischio che Carlo fosse pubblicamente attaccato”, scrive Campbell. I timori di un linciaggio del vedovo di Diana erano emersi in una telefonata del 4 settembre 1997, cinque giorni dopo la morte della principessa, con il seguito della Regina a Balmoral, scrive il portavoce di Blair. William, che all’epoca aveva 15 anni, pensò che il piano fosse uno schema mediatico: “Lui rifiutava di parlare con chiunque ed era consumato da un odio per i media, che riteneva responsabili della morte della madre. Sia lui che Harry erano convinti che si trattava di uno sforzo di pubbliche relazioni e che la volontà materna non c’entrava per niente”. I diari di Campbell arrivano in libreria questa settimana.

Ansa