Attentato a Mosca: il kamikaze era un uomo

MOSCA: L’ATTENTATORE E’ UN UOMO – Ancora molti dubbi aleggiano sulla ricostruzione della dinamica dell’attentato realizzato ieri all’aeroporto Domodedovo di Mosca, in cui hanno perso la vita 35 persone. Molte di queste incertezze riguardano l’identità del kamikaze: ieri si diceva che potesse essere arabo, questa mattina si parlava della possibilità che fosse una donna mentre questa sera si crede che l’autore della strage sia un uomo tra 30 e 40 anni e di aspetto europeo. Secondo il quotidiano russo Kommersant, che cita proprie fonti riservate negli ambienti investigativi, l’attentatore non avrebbe agito da solo ma in quanto membro di un commando giunto nella capitale russa dal Caucaso settentrionale, probabilmente dalla Cecenia. Ricordando le due esplosioni nella metro di Mosca lo scorso anno, queste stesse fonti infatti hanno aggiunto che “l’attentato ha seguito lo schema usato dai terroristi nordcaucasici”.

Tatiana Della Carità