La Cina censura su Internet la rivolta in Egitto

CINA: BLOCCATI RIFERIMENTI A EGITTO SU SERVIZI MICROBLOGGING – La Cina limita la diffusione delle notizie sulla rivolta in Egitto. Il servizio di microblogging Sina, una sorta di Twitter cinese con oltre 50 milioni di utenti, ha bloccato le ricerche con la parola ‘Egitto’. Lo riferisce il sito di al Jazeera, spiegando che se si cerca la parola ‘Egitto’ appare il seguente messaggio: «in base alle leggi, i regolamenti e le politiche in vigore, i risultati della ricerca non vengono mostrati». Secondo il sito della rete televisiva qatariota, nei siti web cinesi le notizie sulla protesta nel paese arabo sono molto limitate. La televisione di stato ne ha comunque dato notizia nell’edizione dell’ora di pranzo. Il ministero degli Esteri cinese non ha invece risposto a richieste di commento sugli eventi egiziani.

Fonte: Adnkronos