Roma – Brescia Risultato Finale Cronaca e Tabellino 2 Febbraio 2011

ROMA BRESCIA RISULTATO FINALE –

Roma Brescia 1-1

La Roma non approfitta degli stop di Milan e Napoli. La squadra di Ranieri fa solo 1-1 in casa con un Brescia mai domo. Dopo un primo tempo lento e impacciato, i giallorossi trovano il gol del vantaggio al 13′ della ripresa con Borriello, bravo ad approfittare di un rimpallo in area di rigore. Il pareggio, al 69′, porta la firma di Eder, che incrocia benissimo di testa su un cross delizioso di Hetemaj. Traverse per Vucinic, Totti e Lanzafame.

LA PARTITA
Grande considerazione del Brescia. E’ quella che deve avere la Roma per non perdere punti dal Milan capolista e presentarsi a San Siro, con l’Inter stavolta, in piena salute e con almeno la stessa classifica dei nerazzurri. Ma è forte il rischio che gli uomini di Ranieri affrontino la squadra di Iachini (tornato al timone in settimana) con un pizzico di sufficienza. Il tridentone d’attacco, con Vunicic, Totti e Borriello, farebbe tremare anche i più forti. Il Brescia, di questi tempi, è più docile di un lattante. Le cinque sconfitte in sette partite sono costate la panchina a Beretta e, dando uno sguardo alle formazioni iniziali, anche al bomber Caracciolo. Sereni ha un conto aperto con la sfortuna e si fa male durante il riscaldamento. Arcari, dopo San Siro, varca le porte dell’Olimpico.

E si gusta la prima mezz’ora da spettatore non pagante: la Roma non affonda, fatica a muoversi. Più dei 15′ di domenica scorsa a Bologna, sepolta dalla neve. I tre davanti convergono troppo e litigano per le posizioni: specie Totti e Borriello che fanno a gara per il posto da centravanti. Tira solo il Brescia, e neanche benissimo. Prima con Zambelli (sfera a lato), poi con Hetemaj, infine con Eder. L’unico a centrare la porta, oltre che Julio Sergio. Il ritmo è basso e il pubblico sbadiglia. Poi Vucinic opta per il numero da circo in mezzo all’area su solita palla vagante: rovesciata diretta all’angolino, salvataggio di Hetemaj, con Borriello che manca il tap-in vincente. L’unica conclusione bella per davvero porta la firma di Cassetti: Arcari è bravo a distendersi e mettere in corner. Per pochi attimi sembra svegliarsi anche Totti. Ma De Marco ci mette del suo e fischia la fine del tempo.

Nella ripresa va in campo Menez e la musica cambia. Il francese ispira la manovra giallorossa e duetta coi compagni. Il primo a beneficiarne è Mirko Vucinic, che riceve dal francese e s’inventa una botta al volo da posizione impossibile: la traversa dice di no. Poi si fanno vivi Riise e Totti, Arcari si oppone in qualche modo. Il sostituto di Sereni, però, nulla può al 58′, quando Borriello raccoglie in area una palla vagante (respinta bresciana ancora su Vucinic) e insacca con l’aiuto del palo: è 1-0. La gara si mette in discesa e il Brescia, per qualche minuto, sembra quasi in disarmo. Totti pasticcia un po’ troppo con la palla, ma alla prima occasione utile rischia di far male: bolide su punizione, ancora traversa. La squadra di Iachini trova un sussulto d’orgoglio: Hetemaj al 69′ mette in mezzo un cross delizioso, Eder si svincola dalla marcatura di Riise e incrocia con un colpo di testa millimetrico, battendo Julio Sergio. Dopo gli sbadigli del primo tempo, solo emozioni. La Roma fatica adesso a conciliare tenuta atletica e mentale. L’assedio, di forma ma non di fatto, porta solo a qualche corner. Totti vanifica un paio di azioni e la beffa è dietro l’angolo: al 44′ Lanzafame s’invola in contropiede, colpisce a botta sicura su appoggio di Vass, ma è ancora il legno a dire ‘no’. Alla Roma serviva vincere, il Brescia c’era quasi riuscito. Paradosso, ma il calcio è anche questo.

IL TABELLINO
Roma-Brescia 1-1
Roma (4-3-3):
Julio Sergio 6; Cassetti 6.5, Mexes 6.5, Juan 6, Riise 5.5; Perrotta 5.5, De Rossi 5.5, Simplicio 5 (1’st Menez 7); Totti 5.5, Borriello 6.5, Vucinic 6. A disp.: Doni, Burdisso, Castellini, Rosi, Greco, Taddei. All.: Ranieri
Brescia (3-5-2): Arcari 6.5; Zebina 6.5, Bega 5.5, Zoboli 6; Zambelli 6.5, Hetemaj 6.5, C.Zanetti 5.5 (22’st Lanzafame 6.5), Filippini 6, Berardi 6.5; Diamanti 6 (37’st Vass), Eder 6.5 (29’st Possanzini). A disp.: Sereni, Baiocco, Daprelà, Mareco. All.: Iachini
Arbitro: De Marco 6
Marcatori: 13′ st Borriello, 24′ Eder
Ammoniti: Totti (R), Zambelli, Zoboli, Arcari (B)
Espulsi:

Fonte : sportmediaset.it