MUBARAK EGITTO– L’ex presidente egiziano Hosni Mubarak si troverebbe in coma nella sua residenza di Sharm El-Sheikh dove si è rifugiato nel fine settimana dopo aver abbandonato il potere a seguito delle massicce proteste di piazza delle ultime due settimane. L’ex presidente, dice il giornale Al Masri Al Youm, aggiunge che l’ex presidente viene per ora curato in caso e si sta decidendo se trasferirlo in ospedale. Secondo numerose fonti di stampa egiziana, Mubarak avrebbe perso i sensi due volte durante la registrazione del suo ultimo discorso televisivo, trasmesso dalla tv di Stato egiziana giovedì sera. Le voci sono state riportate da vari organi di stampa egiziani, tra cui Al Ahram.

Dal discorso di giovedì si rincorrono le voci sulla sorte del rais e in queste ore sul web stanno montando varie teorie su presunti complotti per farlo fuggire – anche diffondendo notizie confuse sul suo stato di salute. Secondo il giornale israeliano in lingua francese JSS News, Mubarak si trova in fin di vita in un ospedale di Baden, in Germania. Da tempo circola la voce che l’ex presidente egiziano soffra di cancro.

L’amministrazione Usa si è detta sicura del fatto che si trovi a Sharm, così come confermato anche dal primo ministro egiziano. Ma, come riporta la tv americana Cbs, fonti a Sharm sostengono che non appena giunto nel resort sul Mar Rosso Mubarak si è subito reimbarcato alla volta di Abu Dhabi per raggiungere da lì la Germania. I tedeschi smentiscono la teoria: “Non è in Germania né si sta dirigendo qui”, ha detto il portavoce di Angela Merkel, Steffen Seibert, al Washington Post.

Un altro interrogativo, legato allo stato di salute del presidente, è sulla sua possibilità di pagare per le cure, aggiunge Cbs. Infatti la fortuna accumulata dal rais negli anni al potere, calcolata in miliardi di dollari e conservata su conti svizzeri, è stata congelata dalle autorità elvetiche.

Fonte: Repubblica.it