LIBIA: BLOCCATO INTERNET – L’emittente televisiva Al Arabiya ha annunciato oggi che in Libia è stato interrotto il collegamento a Internet in seguito alla rivolta popolare che da tre giorni si svolge nel Paese nordafricano per chiedere le dimissioni del colonnello Muammar Gheddafi e maggiori diritti civili. L’obiettivo del leader libico, da 41 anni al potere, è quello di limitare la diffusione di notizie sugli scontri in corso tra manifestanti e polizia e gli appelli ad aderire alla protesta diffusi tramite il Web, mezzo usato anche per chiamare alla rivolta in Tunisia e in Egitto. Al Arabiya cita come fonte Arbor Networks, una compagnia di monitoraggio di Internet con sede negli Stati Uniti, secondo cui il collegamento a Internet in Libia è stato definitivamente interrotto dalle due di questa mattina. L’accesso al Web era già stato interrotto ieri dopo le proteste di piazze scoppiate a Bengasi, la seconda città della Libia.

Fonte: Adnkronos