Carburanti: continua l’ondata di aumenti. Diesel oltre 1,48 euro al litro

CARBURANTI: SALGONO I PREZZIProsegue la salita dei prezzi raccomandati dei carburanti, con la benzina che nel fine settimana ha raggiunto nuovi record in alcune aree del Paese. Ad appena un giorno dall’ultimo aumento, rileva Qe nel consueto monitoraggio, nella giornata di sabato Eni è tornata ad aumentare di 1 centesimo sia la benzina che il diesel, Esso di 1,5 centesimi entrambi i prodotti, IP di 0,5 centesimi il solo gasolio. Questa mattina, invece, Tamoil ha finalmente rotto gli indugi salendo di 1 centesimo su benzina e diesel, pur confermandosi molto competitiva rispetto ai principali concorrenti. Movimenti che si fanno sentire pesantemente sul territorio. A livello Paese, oggi la media dei prezzi praticati della benzina (in modalità servito) va dall’1,555 euro/litro degli impianti Tamoil all’1,567 dei punti vendita Eni (no-logo a 1,479 euro/litro). Per il diesel si passa dall’1,445 euro/litro delle stazioni di servizio Tamoil all’1,461 rilevato negli impianti Q8 (le no-logo a 1,393). Il Gpl, infine, si posiziona tra lo 0,793 euro/litro registrato nei punti vendita Eni allo 0,799 euro/litro degli impianti Q8 e Tamoil (0,771 euro/litro le no-logo). Quanto all’analisi per macroaree (Nord-Ovest, Nord-Est, Centro e Sud) si segnala, ad esempio, che nel Mezzogiorno la benzina raggiunge punte massime di 1,598 euro/litro e il diesel di 1,482 euro/litro. Situazione diversa al Nord-Est dove, nel caso della verde, le compagnie si mantengono poco oltre 1,55 euro/litro con punte minime di 1,52 euro/litro. Al Centro Beyfin si conferma molto competitiva rispetto alle petrolifere.

Fonte: Adnkronos