Libia, Napolitano: “Evitare allarmismi”. Bersani: “Sì all’intervento”

Giorgio Napolitano

LIBIA, NAPOLITANO: NO ALLARMISMI – Si susseguono le reazioni del mondo politico in merito alla situazione libica. Dopo il minaccioso discorso di Muammar Gheddafi, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha invitato ad “evitare allarmismi” che susciterebbero solo “timori immotivati” e a “non cedere alle paure”.
Sulla questione interviene anche il segretario del Pd Pier Luigi Bersani, intervistato da RaiNews24. “L’intervento militare – dichiara – è necessario e legale: necessario per impedire il massacro delle popolazioni civile che si sono ribellate a Gheddafi e legale perché avviene a seguito delle deliberazioni delle Nazioni Unite”. “Noi siamo pronti a sostenere un ruolo attivo dell’Italia – aggiunge – che però si presenta in una posizione di debolezza”. Secondo Bersani infatti la maggioranza non ha assunto una linea univoca nei confronti dell’intervento: una parte del governo è favorevole e un’altra (la Lega) si è mostrata esplicitamente contraria. Inoltre l’atteggiamento di Berlusconi “ha sbilanciato fortemente la politica estera” nei confronti della Libia, quindi il rischio è di essere “un paese che partecipa molto e decide poco”.

Redazione online