AGGIRATE PROTEZIONI DEL NYT A PAGAMENTO – Come annunciato, l’edizione online del New York Times ora è a pagamento, eppure chi ha scelto le misure per proteggere gli articoli (oltre i 20 gratuiti concessi ogni mese) non doveva essere molto convinto. Vi sono infatti diversi modi di aggirarle, tutti facilmente rintracciabili in Rete: uno dei più semplici è arrivare ai contenuti da un altro sito, come Facebook o Twitter (dove in effetti l’utente @FreeNYT pubblica i link a tutti gli articoli, tra le proteste del NYT).
Qualcun altro suggerisce, per aggirare le protezioni, di rimuovere la stringa ?gwh=numbers dall’URL della pagina bloccata e cancellare la cache del browser per superare il limite.
Lo sviluppatore canadese David Hayes ha infine creato NYTClean (da aggiungere tra i segnalibri) che, con un po’ di JavaScript, permette di leggere a volontà.

Fonte: Zeus News