Tzvetan Todorov invita l’Europa a essere unita sulla questione immigrati

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:00
Tzvetan Todorov

TZVETAN TODOROV UE – Tzvetan Todorov noto scrittore e saggista bulgaro in un intervista al Corriere della Sera ammonisce l’Unione Europea: «L’immigrazione è un problema di tutta l’Unione, non certo italiano, francese o tedesco.Viviamo in uno stato di perenne incoerenza: da una parte abbiamo l’euro e lo spazio Schenghen, dall’altra, appena uno Stato ha un problema, ricadiamo immediatamente nell’egoismo nazionale. Trovo questo riflesso davvero deplorevole, un segno che le nostre elite politiche non sono realmente europeee. Si parla di una possibile uscita dal trattato di Schengen o di una sua sospensione. Per me, che sono un un sostenitore dell’integrazione europea, sarebbe un enorme passo indietro. Se francesi e tedeschi tengono alla sopravvivenza del tratto di Schengen, dovrebbero aiutare l’Italia a fare fronte alla situazione e a proteggere le sue frontiere che sono, è bene ricordarlo, anche frontiere dell’Europa». «Il problema -ribadisce Todorov– non può essere solo italiano, e l’Italia non può scaricarlo su altri singoli Paesi, usando magari il sistema dei permessi temporanei. È una questione da affrontare al livello dell’Unione europea».

Redazione online