Bin Laden: la Cia vuole rendere pubblica la foto del cadavere

Osama Bin Laden

UCCISIONE BIN LADEN – La Cia preme per pubblicare la foto del cadavere di Osama Bin Laden, il capo dell’organizzazione terroristica islamica Al Qaeda ucciso dagli americani la notte tra il primo e il due maggio in Pakistan, ad Abbottabad, nei pressi di Islamabad. L’intenzione della Cia è evidentemente quella di fugare i dubbi sull’operazione, condotta dalle forze speciali dei Navy Seals, che subito hanno cominciato a circolare a partire dalla foto del cadavere di Bin Laden pubblicata dalla tv pakistana e poi rivelatasi un falso. Il direttore dell’intelligence americana, Leon Panetta, ha dichiarato: “Vi sono discussioni all’interno del governo su ciò che sia meglio fare al riguardo, ma non credo che ci sia alcun contrasto sul fatto che alla fine una fotografia venga resa pubblica.

La Casa Bianca sembra però sembra di diverso avviso e preferisce seguire la strada della cautela, facendo sapere che in merito alla pubblicazione della foto del cadavere di Bin Laden non è stata ancora presa una decisione definitiva. Il portavoce della Casa Bianca Jay Carney, ha infatti dichiarato che le foto del cadavere sono “raccapriccianti”, la loro pubblicazione potrebbe pertanto creare dei problemi agli Stati Uniti.

Intanto i familiari di Osama Bin Laden, che si trovano con lui nella residenza Abbottabad, e che sono stati catturati dai militari americani nel corso del blitz, sarebbero stati trasferiti nell’ospedale militare di Rawalpindi, nel nord del Pakistan; secondo quanto riferisce la tv satellitare Al-Arabiya. Si tratta della quarta moglie di Bin Laden, la yemenita Amal Ahmed Abdel Fatteh, colpita ad una gamba da un colpo d’arma da fuoco dei militari americani, e delle due figlie del capo di Al Qaeda, anch’esse rimaste ferite nell’operazione.

Al momento dell’assalto delle forze speciali americane, Osama Bin Laden e sua moglie si trovavano in camera da letto. La donna avrebbe reagito ai militari americani che l’hanno bloccata sparandole ad una gamba.
Osama Bin Laden era disarmato, ma ha a provato a resistere, per questo è stato ucciso. “Eravamo pronti a catturarlo, c’è stata molta resistenza” ha detto il portavoce della Casa Bianca Carney.

Redazione online