Roma, uomo picchia moglie incinta di nove mesi e il bambino di 5 anni: arrestato

VIOLENZA A ROMAPicchia la compagna all’ultima settimana di gravidanza e il figlio di lei di appena cinque anni: un pestaggio vero e proprio, costato le manette a un cittadino marocchino di 38 anni con diversi precedenti penali. L’uomo è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Monte Mario.

La donna a causa dello shock è stata trasportata all’Ospedale Villa San Pietro, ormai pronta a partorire. Il bambino di cinque anni invece è stato portato prima all’ospedale Sant’Andrea, ma a causa delle sue gravi condizioni si è deciso di trasferirlo al reparto di terapia intensiva dell’ospedale Agostino Gemelli.

La lite è scoppiata ieri, in un appartamento in zona Cinquina, periferia nord della Capitale. Era il primo pomeriggio quando in seguito all’ennesima discussione il marocchino ha cominciato a picchiare violentemente il figlio di 5 anni che la donna aveva avuto da una precedente relazione. La compagna dell’uomo, una romana di 38 anni, è intervenuta per cercare di fermarlo, ma è stata malmenata a sua volta. Eppure la donna non ha voluto denunciare l’accaduto. I carabinieri sono risaliti all’uomo a seguito della denuncia da parte del padre naturale del bambino. Messa alle strette, la donna ha dovuto raccontare cosa era successo.

I carabinieri hanno arrestato il 38enne marocchino a Torvajanica. Lo hanno fermato in caserma, dove l’uomo aveva l’obbligo di firma. Le indagini dei militari hanno scoperto che già altre volte la donna e il bambino erano stati picchiati.

Antonio Scafati