Rai: nessun passo avanti sulle nomine, Garimberti mette il veto su Paragone

RAI: RINVIATA DISCUSSIONE CDA SULLE NOMINE – Sono giorni intensi per la Rai. Dopo il via libera del Cda ai palinsesti autunnali, i vertici di viale Mazzini devono affrontare la questione delle nomine. Se ne sarebbe dovuto parlare nella riunione del Consiglio di amministrazione di domani, ma a quanto pare il problema è stato nuovamente rinviato a data da destinarsi: la decisione è stata presa perché da una parte i curricula degli aspiranti direttori non sono stati presentati nel termine delle 24 ore e dall’altra perché si impone una nuova discussione con il dg Lorenza Lei, visto che l’Usigrai e alcuni consiglieri di opposizione avevano suggerito di mettere da parte le nomine per affrontare problemi più urgenti. Tra le proposte del direttore generale figura anche il nome di Susanna Petruni per la direzione del Tg2 e potrebbe inoltre verificarsi il passaggio di Mauro Mazza, ora direttore di Raiuno, al vertice di Rai Fiction. Niente da fare invece per quanto riguarda la direzione di Raidue: la Lega Nord sperava in un’assegnazione dell’incarico a Gianluigi Paragone, ma il presidente Paolo Garimberti ha fermato l’iniziativa, cancellando la guida della seconda rete Rai dalle questioni da discutere. Massimo Liofredi, dunque, resta al suo posto.

Redazione online