Pasquale Laricchia, intervista al poliedrico concorrente del Grande Fratello e della Talpa: ora è Dj Producer e felicemente innamorato

INTERVISTA PASQUALE LARICCHIA – Caro Pasquale, lieti di ospitarti su Direttanews. Nel corso degli anni sei e sei stato modello per importanti firme, personal trainer e personaggio televisivo: da quale di queste esperienze professionali ti senti maggiormente rappresentato?

Grazie al mio lavoro come personal trainer ho avuto l’opportunità di curare e costruire il mio corpo. Questo ha reso possibile che io intraprendessi la carriera di modello, collaborando con una serie di prestigiose agenzie di moda italiane come la Flash models management di Milano e la Marianne models Miami, negli Stati Uniti in Florida. Queste esperienze nel mondo della moda mi hanno dato a loro volta la possibilità di accedere ai provini  per programmi in tv e da qui è iniziata la carriera televisiva, detto ciò si può intuire che mi sento rappresentato in pieno da tutte e tre le esperienze professionali, sono il loro prodotto.

A 19 anni hai lasciato la Puglia per trasferirti a Milano dove hai cominciato a lavorare come modello per stilisti famosi: è sempre stato un tuo desiderio affermarti nel mondo della moda? E’ stata dura vivere così lontano dalla tua famiglia?

Certo è stata dura vivere lontano dai miei cari approdando a Milano consapevole tra l’altro di non conoscere nessuno in città,  ma la determinazione e la voglia di riuscire mi facevano superare qualsiasi difficoltà.

Nonostante la tua attività di modello non hai mai abbandonato la tua passione per il fitness e ti sei affermato come personal trainer: come mai non hai mai concretizzato l’amore per lo sport intraprendendo una carriera sportiva?

In realtà la mia prima ambizione era diventare un ciclista professionista, difatti dall’età di nove anni fino ai diciotto ho fatto il ciclista agonista fino alla categoria dilettanti. Nel Sud purtroppo questo sport non è supportato in maniera adeguata, non esistono squadre professioniste come nel  Nord  e, purtroppo questo mi ha impedito di proseguire la carriera.

Ti sei trasferito per un certo periodo di tempo negli Stati Uniti per motivi professionali: come ti trovavi a vivere in un Paese straniero? Che differenze trovi tra la società americana e quella italiana?

Mi sono trasferito per un periodo di tempo a Miami dove ho collaborato appunto con l’agenzia Marianne models per fare il modello. L’esperienza è stata positiva in quanto conoscevo molto bene l’inglese, la location era al mare con temperature tropicali, svolgevo regolarmente le mie attività ginniche e mangiavo all’italiana. Le uniche differenze tra la comunità italiana e quella americana sono la meritocrazia largamente diffusa in America  e l’idea che tutti possono avere un’opportunità nella vita.

Ti sei fatto conoscere a livello nazionale partecipando alla terza edizione del Grande Fratello: se potessi tornare indietro nel tempo è un’esperienza che rifaresti? Con chi dei gieffini sei ancora rimasto in contatto e hai mantenuto buoni rapporti?

Come tutti ben sanno il Grande Fratello è stata un’ottima vetrina che mi ha reso popolare a livello nazionale. E’ una esperienza che rifarei, ma con diversi coinquilini. Dopo il Gf sono in buoni rapporti con tutti ma soprattutto con Fedro.

All’interno della Casa sono rimasti celebri i tuoi proverbi: raccontaci chi te li ha insegnati e quale di questi pensi ti rappresenti di più…..

All’interno della Casa ho detto molti proverbi che da bambino mi capitava di ascoltare dagli anziani per i viottoli della città in cui abitavo. Il proverbio che più mi rappresenta è “stip ca’ trov” ( conserva che troverai).

Nel 2008 hai partecipato all’altro reality di Italia 1 “La Talpa”: è stata più dura l’avventura al Gf o quella in Sudafrica?

Entrambi i reality sono state due esperienze che mi hanno permesso  di capire che la convivenza (comunque forzata, con soggetti non scelti da me) è difficile. Detto questo preferisco La Talpa perché è un reality più di azione e strategia a differenza del Gf che si basa solo sulla convivenza e sul dialogo.

In una recente intervista hai dichiarato che in tv appari solo per denaro e non per apparire: spiegaci meglio il significato di questa tua frase….

Sulla domanda in questione posso solo dirti che io ho dichiarato che andare in televisione e mettersi in discussione  solo per la pura voglia di apparire lo trovo poco professionale. Io penso che non ci sia nulla di male come per qualsiasi altro lavoro essere retribuiti.

Celeberrima la tua storia d’amore con Victoria Pennington, iniziata proprio nella casa del Grande Fratello. Per mesi e mesi siete stati sulle copertine di tutti i più importanti rotocalchi di gossip. Ora da tempo tutto si è concluso tra voi… Sei rimasto in rapporti di amicizia con lei o non vi sentite e frequentate più?

No comment

In questo momento invece c’è una donna nella tua vita, sei innamorato?

Sì, sto vivendo una storia d’amore importante

Come vedi il tuo futuro (professionale e non) tra dieci anni? Hai ancora sogni nel cassetto che desideri realizzare?

Per scaramanzia non parlo del futuro,  ci sono dei progetti ma preferisco parlarne quando tutto verrà realizzato.

Raccontaci qualcosa di inedito su di te che i lettori e fan ancora non sanno….

Il mio hobby è scrivere musica ed oltre ad essere un passione  è diventato anche un lavoro facendo il Dj – producer. La mia prima produzione è stata DJ PASQUALE LARICCHIA “I wanna meet you” etichetta G records distribuito dalla Self. La seconda produzione sarà pronta per questo autunno e ci sono tante altre sorprese che riservo di aggiornarvi al più presto.

Simone Ciloni