MILANO – A Milano un uomo di 51 anni, Michele Ferrulli, è morto per cause ancora da accertarsi in seguito ad un controllo eseguito da una volante della polizia. Secondo le prime ricostruzioni l’uomo si trovava con alcuni amici in via Varsavia dopo le 23; il gruppo era in evidente stato di ebbrezza e ascoltavano musica ad alto volume, tanto da costringere alcuni cittadini a chiamare una volante della polizia per via degli schiamazzi. La comitiva formata da 5-6 persone era raccolta intorno ad un furgone, ma quando gli agenti sono intervenuti Michele Ferrulli ha dato in escandescenza. I poliziotti, a gran fatica per via della sua grossa corporatura, lo hanno immobilizzato e a quel punto Ferrulli ha a vvertito un malore che lo ha costretto al ricovero in ospedale, dove poco dopo è morto. La magistratura ha disposto l’autopsia per accertare le cause del decesso.

Redazione