Strauss-Kahn: la cameriera ha mentito, l’ex direttore del Fmi può tornare in libertà

STRAUSS-KAHN – Secondo il ‘New York Times’ l’ex direttore generale del Fondo monetario internazionale, Dominique Strauss-Kahn, oggi potrebbe lasciare gli arresti domiciliari e tornare in libertà, in quanto la cameriera avrebbe mentito. Come scrive il quotidiano statunitense: “Alla luce del fatto che le gravi accuse contro di lui non saranno verosimilmente sostenute davvero Mr. Strauss-Kahn potrebbe essere rilasciato dagli arresti domiciliari se dichiara formalmente alla corte di osservare determinate condizioni, e liberato dagli arresti domiciliari”.

Strauss-Kahn era stato arresto il 14 maggio scorso con l’accusa di aver tentato lo stupro di una cameriera al Sofitel di Times Square a New York, mentre queste settimane di arresti domiciliari le ha trascorse nel quartiere di lusso di Tribeca, a Manhattan, con l’obbligo di oindossare un braccialetto elettronico. Alle 17:30 ore italiane, 11:30 locali, dovrebbe comparire dinanzi al giudice di Manhattan e probabilmente tornerà in libertà se dichiara formalmente alla corte di osservare determinate condizioni, in quanto le accuse sembrano crollare: sebbene vi sia stato un rapporto sessuale tra i due, la cameriera di nome Ofelia sembra mentire ai magistrati, in quanto si è più volte contraddetta.

L.C.