Silvio Berlusconi: “Angelino Alfano candidato premier nel 2013, Gianni Letta al Quirinale”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:23

SILVIO BERLUSCONI – Come annunciato qualche mese fa il premier Silvio Berlusconi, in un’intervista rilasciata al quotidiano “La Repubblica”, ha annunciato che alle elezioni del 2013 il candidato del centrodestra sarà Angelino Alfano, neosegretario del Pdl. Il Cavaliere confessa di aver voglia di lasciare la guida politica del Paese, “Io, se potessi, lascerei già ora..”, ma le circostanze non lo permettono e promette che non ci saranno elezioni anticipate nè un governo tecnico che possa destituirlo, dal momento che l’intesa con Umberto Bossi è ben salda. “Anche i leghisti, dove vuole che vadano? Tutti quelli che si staccano fanno una brutta fine. Pensate a Fini e Casini. Quelli del Fli ormai sono inesistenti. Il loro progetto politico – una volta fallito l’assalto del 14 dicembre – è il nulla. Ero solo io il loro obiettivo”.

Per quel che riguarda i contrasti interni alla maggioranza, il premier minimizza e parla di nuove generazioni politiche che premono per destituire la vecchia guardia: “Sono le nuove generazioni. È giusto. Capiscono che io e Umberto prima o poi dobbiamo essere sostituiti. E si preparano. Con una piccola differenza rispetto al Pdl: ci sono tanti giovani di valore come Reguzzoni o Cota, ma non hanno ancora trovato il successore di Bossi”. E per chi ipotizza una sua ascesa al Colle, Silvio Berlusconi propone il nome di Gianni Letta: “Non è per me. Al Quirinale ci andrà Gianni Letta. È la persona più adatta. Anzi è una grande persona. È un buono e ha ottimi rapporti anche con il centrosinistra. Avrebbe anche i loro voti”.

Redazione