In Nepal nominato il nuovo primo ministro: è il maoista Baburam Bhattarai

Baburam Bhattarai

NEPAL: NOMINATO NUOVO PREMIER – Ha giurato oggi come neo primo ministro il leader maoista Baburam Bhattarai, davanti al presidente del Nepal – paese al suo quarto governo di storia repubblicana, cominciata nel 2008 al termine di una sanguinosa guerra civile della quale ancora porta i segni. Sarà alla guida del nuovo governo nepalese, a capo di una coalizione di cinque partiti della quale fa parte anche il partito regionale dei “madhesi” del sud (terza forza in Parlamento) del vice-premier Bijaya Gachchedar.

Bhattarai , 57 anni, vicepresidente del partito Ucpn di tendenza maoista (e già vice-premier e ministro delle Finanze nel precedente governo maoista guidato dal leader del Partito “Pushpa Amal Dahal”) , ha superato di ben 340 voti il suo avversario Ram Chadra Paudel (del Congresso nepalese), e la sua vittoria pare abbia soddisfatto anche il presidente della federazione delle Camere di Commercio, espressione degli industriali nepalesi.
Ideologo del partito d’ispirazione maoista, Bhattarai è tuttavia  un leader politico che non sembra essere contro un modello di sviluppo simile a quello delle economie di mercato occidentali; piuttosto il suo impegno sarà orientato a scardinare la vecchia monarchia e le sue mani corrotte sulle poche ricchezze economiche del Nepal. Il primo intervento promesso sarà quello della riforma costituzionale, e dunque l’approntamento di una nuova carta capace di improntare davvero alla laicità e alla democrazia il Paese e uscire dalla lunga crisi politica.

Annarita Favilla