Wikileaks: Assange dichiara guerra al Guardian su Twitter

Julian Assange

WIKILEAKS: ASSANGE CONTRO IL GUARDIAN SU TWITTER – E’ guerra aperta tra Julian Assange e il Guardian. Nei giorni scorsi tra il quotidiano britannico e Wikileaks è stato un susseguirsi di botta e risposta in merito all’enorme mole di documenti riservati della diplomazia Usa pubblicati dal sito: Assange e i suoi hanno spiegato di aver preso questa decisione dopo che un giornalista del Guardian aveva inserito in un suo libro la password per l’accesso al database ma il quotidiano ha respinto le accuse, spiegando che la parola chiave citata nel testo incriminato era solo “temporanea” e che comunque non venivano forniti “dettagli sulla localizzazione dei file”. Ma il giornalista australiano non è disposto a far passare sotto silenzio quanto accaduto ed arriva a lanciare un appello su Twitter per un boicottaggio nei confronti del quotidiano. “Il Guardian ha iniziato una campagna per diffamare Assange dopo che Wikileaks li ha abbandonati come partner lo scorso anno – si legge in un tweet – Boicottate il Guardian“. “Qualsiasi accordo con il Guardian non vale – prosegue un altro messaggio – Non siglate mai un accordo con il Guardian“.
Lo staff di Wikileaks ha pubblicato sul sito di microblogging anche l’accordo che Alan Rusbridger, direttore del Guardian, ha firmato un anno fa, impegnandosi a non pubblicare contenuti se non con il consenso di Julian Assange.

Redazione online