Inchiesta estorsione Berlusconi: l’audizione del premier fissata per martedì

Silvio Berlusconi

INCHIESTA ESTORSIONE: FISSATA AUDIZIONE BERLUSCONI – I magistrati di Napoli che indagano sulla presunta estorsione che Gianpaolo Tarantini, sua moglie Angela Devenuto e Valter Lavitola avrebbero messo in atto ai danni di Silvio Berlusconi ascolteranno il premier martedì prossimo a Palazzo Chigi. Nei giorni scorsi i pm partenopei avevano infatti espresso la necessità di fissare al più presto un’audizione con il presidente del Consiglio, in quanto parte lesa e persona informata sui fatti.
Secondo gli inquirenti, i coniugi Tarantini e il direttore de L’Avanti avrebbero ricattato Berlusconi nel quadro di un’altra vicenda giudiziaria: lo scandalo delle escort alle serate a Palazzo Grazioli, sul quale è in corso un procedimento giudiziario a Bari. I presunti estorsori al momento negano e lo stesso premier sostiene di aver aiutato economicamente Tarantini, in difficoltà all’epoca dei pagamenti, senza un secondo fine e non, come invece si sospetta, per comprare il suo silenzio al processo di Bari.

T.D.C.