Da domani scatta l’aumento dell’Iva al 21%. L’allarme delle associazioni dei consumatori: “E’ in arrivo una batosta”

Pompa di benzina

DOMANI AUMENTO IVA AL 21% – Ancora poche ore e l’aliquota Iva salirà al 21%. L’aumento dell’imposta, previsto dalla manovra economica messa a punto dal governo e approvata con voto di fiducia due giorni fa, scatterà a partire da domani e investirà un lungo elenco di beni e servizi.
Il provvedimento suscita la preoccupazione delle associazionei dei consumatori, che prevedono “una batosta”. “Mentre il prezzo della benzina raggiunge nuovi record – spiegano Elio Lanutti e Rosario Trefiletti, presidenti dell’Adusbef e della Federconsumatori – le famiglie si preparano a ricevere una nuova batosta su questo versante”. “L’aumento dell’Iva – dichiarano – farà schizzare immediatamente il prezzo della benzina ad oltre 1,64-1,65 al litro e questo comporterà una ulteriore ricaduta per le famiglie, il cui benessere è già fortemente compromesso dall’inarrestabile caduta del loro potere di acquisto. Gli aumenti nel settore dei carburanti hanno l’importante caratteristica di riportare effetti non solo in termini diretti sulle tasche dei cittadini, per i pieni di benzina, ma anche in termini indiretti sul tasso di inflazione“.

Redazione online