Terremoto al Comune di Ponza: il sindaco e tre assessori arrestati per appalti pilotati

Ponza

SINDACO E ASSESSORI PONZA ARRESTATI PER ASSOCIAZIONE A DELINQUERE – E’ un vero e proprio terremoto politico giudiziario quello che ha investito la giunta Pompeo Rosario Porzio, sindaco di Ponza. Il primo cittadino e tre dei suoi assessori sono stati arrestati per aver costituito, secondo la procura di Latina, un’associazione a delinquere che avrebbe gestito un sistema di appalti pilotati. Del gruppo avrebbero fatto parte anche tre imprenditori, a loro volta finiti in manette. “L’indagine si muove intorno agli illeciti perpetrati in danno alla pubblica amministrazione – precisano i pm – Sono state esaminate 11 gare d’appalto espletate tra il 2006 ed 2011, e dalle analisi tecniche è emersa la manipolazione delle stesse, affidate sempre alle stesse società pur non avendone i requisiti. Al momento non si può parlare di concussione o corruzione”.

Sotto la lente dei magistrati sono finite in particolare undici assegnazioni per opere di vario genere: consulenze, illuminazione pubblica, impianti di depurazione. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, a capo della cricca ci sarebbe stato proprio Porzio: il sindaco, eletto nel 2003, era al suo secondo mandato.

Redazione online