Benzina: ancora rialzi sui carburanti. Verde a quota 1, 644 euro a litro

Pompa benzina

BENZINA – Stabile all’ultimo rialzo il prezzo dei carburanti. La scorsa settimana il costo della benzina è aumentato, a causa dell’aumento dell’Iva, fino a quota 1,64 euro a litro mentre invece il gasolio si è attestato a 1,52 euro/litro. Nonostante questo stamane Esso e Ip hanno aumentato il prezzo e precisamente la prima di +0,4 centesimi/litro della benzina, arrivando quindi a 1,644 euro, e di 0,7 centesimi a litro del gasolio (1,524 euro/litro). Ip invece ha introdotto un aumento di 0,5 centesimi sia sulla benzina che sul gasolio e quindi un litro di benzina costerà ora 1,649 euro/litro mentre il diesel 1,532 euro/litro.

Qualche giorno fa  Federconsumatori e Adusbef in merito ai primi effetti dell’aumento dell’aliquota Iva al 21%, avevano comunicato: “L’aumento dell’Iva farà schizzare immediatamente il prezzo della benzina ad oltre 1,64-1,65 al litro”. Affermazioni forti ma che hanno trovato fondamento, infatti l’innalzamento dell’imposta è scattato da pochi giorni e se ne vedono già i primi effetti proprio sul costo dei carburanti: se il prezzo del diesel va da 1,514 euro per la Esso a 1,525 per la Q8 e il Gpl va dallo 0,723 negli impianti Eni allo 0,742 in quelli TotalErg, la benzina verde schizza in alto e arriva a sfiorare il record di 1,7 euro al litro.

Redazione online