Calcio scommesse: sotto inchiesta 150 partite, anche di serie A. Fermati otto camorristi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:59

INCHIESTA CALCIOSCOMMESSE – Sono emersi nuovi sviluppa dall’inchiesta sul calcioscommesse partita un anno fa, oggi all’alba i carabinieri hanno arrestato otto persone su ordine della Direzione distrettuale antimafia di Napoli e della procura di Torre Annunziata. Gli arrestati appartengono al clan camorristico D’Alessandro-Di Martino

Secondo gli investigatori la camorra, soprattutto i clan D’Alessandro e Di Martino, ricorrerebbe alle scommesse calcistiche per riciclare il denaro sporco, condizionando il comportamento di alcune tifoserie e in alcuni casi anche il risultato delle partite.

Ora, sotto la lente della Dda di Napoli ci sono 150 partite di calcio di campionati minori ma anche di serie A. Gli esperti dell’Agenzia dei Monopoli hanno infatti ritenuto “anomale” le scommesse relative a queste partite. Diverse scommesse via internet sono al vaglio degli inquirenti.

L’inchiesta si estende anche all’estero: Spagna, Germania e Sudamerica.

Redazione