Mafia: Giuseppe Salvatore Riina sconterà misura preventiva a Corleone. Popolazione in rivolta

Giuseppe Salvatore Riina

MAFIA RIINA – Per due anni il figlio di uno dei più importanti boss di Cosa Nostra, Toto Riina, abiterà a Corleone, sua città natale. Il malvivente di 34 anni, Giuseppe Salvatore Riina, torna a casa con il fine di scontare la misura preventiva emessa nel 2002 dai giudici ma sospesa fino a ieri. In  passato l’uomo aveva espresso la volontà di svolgere attività lavorativa a Padova, precisamente presso la Onlus ‘Prospettiva’, tuttavia l’iniziativa aveva immediatamente attivato la Lega Nord e il suo esponente al Parlamento Massimo Bitonici.

Fino a ieri tuttavia l’opzione non era stata preclusa a Riina ed è stato proprio durante la compilazione delle ultime scartoffie burocratiche che la misura preventiva gli è stata notificata dagli agenti della Dia. Soggiorno obbligato per il successore legittimo alle redini di Cosa Nostra che si trova a dover fare i conti anche con i suoi concittadini, sindaco compreso, tutt’altro che felici della soluzione presa.

Redazione online