Il miraggio della Padania spacca la Lega: alta tensione tra Tosi e Calderoli

Roberto Calderoli

SCONTRO CALDEROLI TOSI SULLA PADANIA – In questi anni di attività politica, la Lega Nord è apparsa agli occhi di tutti, sostenitori e non, come un blocco monolitico. La compattezza del partito attorno al fondatore Umberto Bossi era pressoché assoluta e la sua leadership non è stata mai messa in discussione, così come gli obiettivi: separazione da Roma ladrona e dal Sud scroccone, federalismo e creazione dello Stato padano.
Di recente, però, anche la Lega è apparsa in crisi. Il Carroccio sembrava immune dalle divisioni che hanno attraversato – e continuano ad attraversare – i due maggiori partiti del governo e dell’opposizione, ma a quanto pare non è così, perché pure Bossi e i suoi hanno i loro problemi. I vertici del partito padano smentiscono, ovviamente, ma le voci sulle spaccature interne e sulla fragilità della posizione del Senatur si fanno sempre più insistenti. E forse non si tratta solo di voci, almeno stando all’aspro botta e risposta di cui si sono resi protagonisti Roberto Calderoli e Flavio Tosi.

L’argomento della discordia è di quelli su cui, almeno in teoria, all’interno della Lega non ci dovrebbero essere esitazioni: la Padania. Invece, a sorpresa, il sindaco di Verona richiama i vertici del partito alla concretezza e definisce tutte le disquisizioni sullo Stato del Nord come “filosofia”. “E’ un argomento che non serve – spiega ai microfoni di Radio 24 – Possiamo discutere se la Padania esiste o non esiste, dove inizia o finisce: è filosofia ma i problemi del Paese restano. Mi piace stare sulle cose concrete, il federalismo, le riforme. Sul tema Padania si rischia di dividersi e non è il momento”.
Apriti cielo. A scagliarsi contro Tosi arriva subito il ministro per la Semplificazione, che non ci sta e non risparmia una velata minaccia al collega di partito. Calderoli ha diffuso un comunicato in cui si dice “amareggiato” e in cui definisce le dichiarazioni di Tosi contrarie alle “finalità previste dall’articolo 1 dello Statuto” leghista. “Finalità – aggiunge – che Tosi dovrebbe ben conoscere e soprattutto rispettare”.
Chissà che nella Lega non stia tirando aria di secessione…

Tatiana Della Carità