Governo Berlusconi, Bossi: meglio andare a votare ma decide il premier

Umberto Bossi, leader Lega

GOVERNO BERLUSCONI BOSSI – Terminare il mandato nel 2013? “Mi sembra obiettivamente complicato”. Queste le parole del leader della Lega, Umberto Bossi in Transatlantico, probabilmente stremato dall’ennesima lite tra Pdl e Lega o per meglio dire tra Berlusconi e Tremonti.

La domanda sorta spontanea ai giornalisti che si sono trovati di fronte un appartenente del Governo tanto convinto sul voto anticipato è stato ovviamente quella se il premier fosse all’occorrente di tale pensiero: “io ho sempre detto che è meglio votare prima, ma il premier è lui“.
La motivazione che ha portato il leader del Carroccio a spingersi a dichiarazioni tanto estreme è stata una strategia politica: “E’ difficile spennare la gente e poi farsi votare, meglio andare al voto prima”.

A inclinare nuovamente il rapporto tra Lega e Pdl è stato questa volta la nomina del nuovo governatore di Bankitalia. Infatti il ministro dell’Economia sostenuto da Umberto Bossi, ha insistito per la nomina di Vittorio Grilli, direttore generale del Tesoro a nuovo governatore di Bankitalia mentre al contrario il Colle e la Bce hanno fatto lo stesso ma con Fabrizio Saccomanni, numero due della Banca d’Italia.

Il governo potrebbe cadere ma il Cavaliere è tranquillo tanto da affermare con una certa sicurezza: Nuovo esecutivo? “Mi fa ridere sentire di un mio passo indietro e di un nuovo governo…. E cosa farebbe questo governo? Ma su…”.

L.B.